E

English

The Temple of Boa Vontade is an ecumenical temple, part of the wide religious panorama of the territory of Brasilia. This temple is located in the “asa sul” of the city and is perfectly integrated with the architectonic concept of the capital.

Once in the temple, the traveller has to walk on some spiral-shaped and dark stripes drawn on the ground until they reach the center of the spiral that lies exactly below one of the biggest quartz crystals in the world. Such a crystal is located on the top of the pyramids and should converge the energy directly on the person who, now stronger and purified, could undertake again the spiral-shaped walk back on some light stripes until the base of the altar of the four elements. Once the spiritual pilgrim has reached the altar, they should drink a glass of pure water and pray.

The temple is open 24 hours a day and is open to people belonging to different cultures and ethnicities. The music in the background accompanies the pilgrim in his spiritual route under the huge crystal.

The concept informing the temple is the universal love represented from the Heavenly Father in the form of saint spirits: natural entities in which a human being can return and can confess until the most recondite secret, the secret that is untold in every one of us.

It is a love entity to indulge in a sort of collective, primordial and vital fluid. For that reason, the Temple of Boa Vontade is a destination for people from all spiritual and religious walks of life.

Below the temple there is an Egyptian room that harks back to the first organized religion most prevalent in Africa, in accordance with the constant phenomenon of religious syncretism present in the majority of the beliefs of Latin America.

The concept of reincarnation is constantly perceived by the pilgrim; such a concept is resumed by Kardek in his fringe of the Christian religion called spiritualism; a doctrine that should overcome the limits of the Catholic religion.

It’s very interesting for curious people and for atheists like me to take that path and not without a sort of emotion. Falling in the common affirmation that it could be only a suggestion, I can affirm that something was happening below that crystal and, once I was walking outside of the temple I was simply calmer. I came back there several times, and not alone, the feelings of my fellow “travellers” were not dissimilar from mine.

It was defined, by the sensitive He Vieira, the portal of the third millennium and several pilgrims belonging to different new age groups to stop in this temple on their spiritual travel. As in the city that hosts it, all the proportions are precisely designed according to esoteric numerology conferring to the pilgrim a sense of the sacred. I think the mystical importance given to this temple from each human being is extremely different. It represents a subject of reflection about the nature of the spirituality present among the 15° and the 20° Parallel; a spirituality not separated from a strong economic component, even though the access at the temple for a customer is always free of charge;

– “Welcome to the temple of God” says a guard dressed in a dark suit and sunglasses at the entrance of the temple …

 

Italiano
Il Templo de Boa Vontade è un tempio ecumenico che nasce nell’ampio panorama religioso di Brasilia. Situato nell’asa Sul della Città risulta perfettamente integrato al concetto architettonico generale. Il principio prevede che si cammini sopra delle strisce spiraliformi scure disegnate sul suolo fino a raggiungerne il centro che risulta proprio al di sotto di uno dei cristalli di quarzo più grandi del mondo posizionato all’apice della piramide. Tale cristallo convoglierebbe l’energia sulla persona che quindi, può intraprendere il cammino spiraliforme seguendo ora linee chiare che portano alla base di un altare dove sono rappresentati i quattro elementi. Una volta raggiunto l’altare, il pellegrino del percorso energetico e spirituale deve bere un bicchiere d’acqua pura e pregare. Il tempio è aperto 24 ore al giorno ed è meta di persone di tutte le etnie e nazionalità. Una musica di sottofondo crea l’ambiente giusto per suggestionare il pellegrino nel suo percorso a spirale al di sotto del grande cristallo.

Il concetto è quello dell’amore universale rappresentato dal padre celeste come solo spirito. Entità naturale alla quale ritornare e poter confessare anche il più recondito segreto, quello che tutti gli uomini della terra hanno e che non racconteranno mai a nessuno. Un’entità d’amore alla quale ritornare ed abbandonarsi. Una sorta di fluido vitale primario e collettivo. Per tale motivo il Templo De Boa Vontade è meta di persone dalle credenze più disparate e non fanno eccezione agnostici e atei.

Al di sotto del tempio è presente una sala egizia dal concetto di richiamo alla prima religione strutturata più diffusa in Africa, testimone del costante fenomeno di sincretismo religioso che si può ritrovare nella maggior parte delle religioni dell’America latina ed del concetto di reincarnazione poi Ripreso da Kardek nel suo spiritismo; credo volto al superamento dei limiti della religione cristiana Cattolica.

E’ molto interessante per atei e curiosi come il sottoscritto intraprendere tale percorso e non privo di emozioni. Cadendo nell’affermazione comune che si potesse trattare solo di suggestione posso affermare che qualcosa accadeva al di sotto di quel cristallo ed che, all’uscita del tempio, ero semplicemente più calmo. Più volte sono tornato sul posto e non da solo,  i sententi dei miei compagni di “viaggio” non sono stati dissimili dai miei.

Fu definito dalla sensitiva Lui Vieira il portale del III° millennio e gruppi new age ormai da molti anni fanno tappa obbligata nel suddetto tempio. Come in tutta la città che lo ospita, tutte le proporzioni sono estremamente studiate secondo la numerologia esoterica per conferire un senso di sacralità. Penso che l’importanza mistica conferita da ogni singola persona sia differente, ma tale opera comunque rappresenta uno spunto di riflessione e un esempio di quello che è la spiritualità tra il 15° e il 20° parallelo; una spiritualità non distaccata da una forte componente economica, anche se, l’accesso per l’avventore è comunque e sempre gratuito;

– “Benvenuti nel tempio di Dio” recita una guardia vestita con un completo scuro e occhiali da sole all’entrata del tempio…

 

Brasilia

Brasilia

Brasilia

Brasilia

Brasilia -Templo de Boa Vontage

Brasilia -Templo de Boa Vontage